Napoli, gli ex Koulibaly e Mertens non incidono: avventure sottotono dopo aver lasciato gli azzurri

0
Koulibaly, difensore del Napoli, fonte Di Dariolucky - Opera propria, CC BY-SA 4.0, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=46780166
Koulibaly, difensore del Napoli, fonte Di Dariolucky - Opera propria, CC BY-SA 4.0, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=46780166

Andati via da Napoli dopo diversi anni, si sarebbero aspettati qualcosa di diverso. È quanto sta accadendo a due ex calciatori azzurri, Kalidou Koulibaly e Dries Mertens, i quali non stanno affrontando un bel momento.

Il primo ha deciso di lasciare Napoli dopo un’offerta irrinunciabile da parte del Chelsea. Il suo inizio di stagione, dopo la rete messa a segno, non sta andando come pensava tanto che il suo allenatore è stato esonerato.

Le ultime gare del giocatore sono stato sottotono anche con qualche errore individuale, tanto che il nuovo mister, Graham Potter, l’ha mandato in panchina nella sua gara di esordio in Champions League.

Stesso discorso per Dries Mertens, il quale non è ancora riuscito ad incidere con la maglia del Galatasaray. I tifosi puntano il dito contro l’allenatore. Forse perché schierato in un ruolo non suo anche l’ex idolo dei partenopei viene spesso sostituito e mandato in panchina.

Pochi sono stati i calciatori che, una volta lasciato Napoli, sono riusciti ad avere lo stesso rendimento. I pochi a salvarsi sono stati Ezequiel Lavezzi e Edinson Cavani al PSG oppure, anche se per un paio di stagioni, Gonzalo Higuain alla Juventus.