Napoli, i pareri di Fedele e Zaccheroni su due calciatori azzurri

0

Dopo la prima parte della stagione, è tempo di valutazioni. In casa Napoli non possono che essere positive, con la squadra azzurra che è riuscita a vincere quasi tutte le partite in cui è scesa in campo.

Ai microfoni di Radio Marte è intervenuto l’opinionista TV Enrico Fedele. Tra i vari temi discussi, si è parlato anche di un calciatore, Stanislav Lobotka, il quale è salito in cattedra durate le prime uscite stagionali: “Il centrocampista azzurro sta facendo bene, ma con le esaltazioni ci andrei cauto. Non può essere considerato tra i migliori registi in Europa. Si, è forte ed ha una crescita è evidente, ma non è un fuoriclasse“.

È l’erede di Iniesta? Al massimo, ha lo stesso numero di piede. I giocatori vanno presi, valutati e criticati dagli addetti ai lavori“.

Un ex allenatore di Milan e Juventus, invece, Alberto Zaccheroni, ha parlato ai microfoni di Radio Kiss Kiss Napoli:In questo Napoli mi ha colpito un calciatore in particolare che, precedentemente, non mi era mai piaciuto perché faceva sempre il compitino, non dava più di tanto. Nel senso, se poteva evitare di farsi passare la palla, evitava“.

Adesso sembra un altro, dà il massimo in ogni partita. Segno evidente che lo fa per il suo allenatore, il lavoro del tecnico in questi casi conta eccome, Juan Jesus ne è l’esempio. Una grande sorpresa per me“.