Napoli, il Brugge non è un test attendibile

0

Il Napoli ha battuto il Club Brugge al San Paolo per 5-0. Per chi non avesse assistito all’incontro, il risultato finale potrebbe ampiamente fuorviare circa la prestazione offerta dagli azzurri . Ci si aspettava molto dagli uomini di Sarri, specialmente dal punto di vista della determinazione e della cattiveria agonistica, per riconquistare i tifosi, ormai troppo freddi nei confronti della squadra. Ma la verità è che i partenopei hanno fatto il minimo sforzo per portare a casa il risultato, in un match scialbo e privo di veri spunti calcistici, in cui i belgi si sono presentati quasi già demoralizzati e certi della sconfitta. Per essere onesti, il 5-0 sta anche stretto, dato che bastano solo 25 minuti al Napoli per realizzare ben tre gol, prima con Callejon al 5′ e poi con Mertens al 19′, che si ripete poco dopo battendo Bolat al 25′.

Il Napoli non ha certamente brillato e gran parte delle segnature sono avvenute principalmente grazie a ripartenze poi risultatesi vincenti con la complicità della pessima prestazione della difesa del Brugge, che il più delle volte ha lasciato ampio spazio agli inserimenti di Hamsik (in gol al 53′) e Callejon (in gol anche nel secondo tempo, al 77′). Sarri alla fine ha schierato un 4-3-3 ma ha preparato la partita con l’intenzione di non scoprirsi e pertanto non ha chiesto pressing ai suoi, permettendo agli ospiti di impostare le proprie presunte manovre offensive. Non passerà alla storia neanche la partita di Gonzalo Higuain, la cui condizione fisica ottimale appare ancora molto lontana.

In ogni caso, le note positive ci sono sicuramente: in primo luogo i tre punti, che permettono al Napoli di essere primo nel girone a pari punti con il Midtjylland (che ha sconfitto il Legia per 1-0); in secondo luogo, nessuna rete subita, il che rappresenta di per sé una novità; infine, buona la prestazione di Koulibaly, questa sera schierato titolare ed autore di una prestazione accettabile, senza sbavature ed anzi artefice di chiusure difensive buone.

Domenica il Napoli affronterà la Lazio, sempre al San Paolo. E quello sarà un vero test.