Napoli, il Cies svela il valore complessivo della rosa azzurra

0
Napoli
Pixabay

Dopo il fallimento del Napoli nel 2004, nessuno avrebbe immaginato un crescita così veloce e costante. Quando Aurelio De Laurentiis acquisì il titolo sportivo, nominadolo “SSC Napoli”, da li ci fu una scalata graduale dalla serie C fino alla Champions League, in soli 7 anni. Successivamente ci furono cessioni importanti come quella di Cavani o Lavezzi, ma sempre sostituiti adeguatamente. Il Napoli così, è diventato definitivamente una delle top squadre italiane ed europee.

Una crescita impressionante, avvenuta in poco tempo, che si è potuto constatare anche nel valore dell’intera rosa. Nell’arco di 17 anni, da quando è partita l’era De Laurentiis, il valore complessivo dell’organico azzrro è aumentato di circa 10 volte, passando da 47,65 milioni di euro a 387 milioni di euro. Tutto ciò è stato possibile grazie alla valorizzazione nel tempo di giocatori giovani (come ad esempio Koulibaly o Zielinski) e all’ottimo lavoro dei vari allenatori che si sono succeduti in panchina azzurra.

C’è da dire che nel complessivo, a causa degli ultimi due anni caratterizzati da stagioni deludenti, il prezzo della rosa azzurra si è abbassato, visto che quando arrivò Ancelotti ammontava di circa 551 milioni di euro. Gli ultimi due anni hanno visto giocatori che sia per prestazioni non all’altezza, che all’avanzare degli anni hanno reso il loro cartellino meno costoso: come ad esempio Koulibaly, Mertens, Manolas o anche lo stesso Fabian Ruiz.

Secondo uno studio da parte del Cies Football Observatory, focalizzandosi sul valore di tutte le rose delle squadre europee, ha confermato il valore della squadra azzurra di 387 milioni di euro. Nella classifica generale gli azzurri si sono posizionati subito dopo la top 20 delle squadre europee più costose, mentre a livello nazionale i partenopei si posizionano quinti dopo Juve, Roma, Inter e Milan.

Ciò dimostra il “peggioramento” avuto dal Napoli in termini di valori, visto che appena un paio di anni fa era 17° nella classifica europea e risultava la seconda squadra più costosa d’Italia. Si sa che i prezzi nel mondo del calcio oscillano molto velocemente, variando nel corso di una stagione e o addirittura nel giro di poche partite. Infatti grazie all’avvio stratosferico del Napoli in questa stagione, secondo la “Gazzetta dello sport”  la cifra della squadra  azzurra è già  aumentata già di 100 milioni.