Napoli, Insigne attacca Higuain: “Invia messaggini ad alcuni di noi alla vigilia e poi ci esulta in faccia”

0
Lorenzo Insigne fonte foto: Di Photo by Clément Bucco-LechatCropped by Danyele - Original photo, CC BY-SA 3.0, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=57130305
Barça - Napoli - 20140806 -

Lorenzo Insigne è stato uno dei protagonisti indiscussi dello straordinario inizio di stagione del Napoli di Sarri, primo in classifica davanti a Inter e Juventus. “Lorenzo il magnifico”, così lo chiamano nel capoluogo partenopeo grazie alla sue magie in campo e alla capacità di decidere i match con giocate da assoluto fuoriclasse, un elemento fondamentale a cui Sarri non rinuncia praticamente mai. La lotta scudetto con la Juventus si è accesa ulteriormente dopo la sconfitta degli azzurri al San Paolo contro Buffon e compagni, una partita su cui Insigne è voluto ritornare durante un’intervista a La Gazzetta dello Sport. L’azzurro non ha risparmiato parole dure per Gonzalo Higuain, colpevole di aver mancato di rispetto ai suoi ex compagni. Ecco le dichiarazioni:

“Cosa ho pensato quando Higuain ha esultato al San Paolo? Non posso dire cosa, ma gli ho detto qualche parolina in dialetto e lui mi ha capito. Mi è dispiaciuto: è stato 3 anni qua, al di là della scelta che poi ha fatto e non aggiungo altro. Ha fatto gol a Torino e non ha esultato, così come a Napoli. Invece, quest’anno l’ha fatto. Avrebbe dovuto avere un minimo di rispetto per noi ex compagni, dice di essere nostro amico, invia messaggini ad alcuni di noi alla vigilia e poi ci esulta in faccia? E’ stata una mancanza di rispetto“.