martedì, Marzo 5, 2024
Home Blog

Napoli – Inter, De Laurentiis mette le mani avanti e chiede di giocare a porte aperte

Situazione difficile e complicata quella vissuta dalla Serie A in questo momento. Partite che slittano a maggio, porte chiuse o porte aperte, società che si lamentano e un’organizzazione poco chiara ed omogenea da parte della Lega. Il Coronavirus ha portato il caos nel campionato italiano ma poteva indubbiamente essere affrontato meglio.

Il rinvio della metà delle partite da disputare questa giornata ha trovato ad esempio in disaccordo molto dirigenti. La credibilità del campionato rischia di essere minata ed il suo esito, di conseguenza, falsato.  Questo marasma generale, secondo quanto riportato questa mattina dall’edizione odierna de Il Mattino, ha preoccupato e non poco Aurelio De Laurentiis.

Giovedì sera infatti vi è in programma Napoli – Inter, gara di ritorno della semifinale di Coppa Italia. Il presidente azzurro, per evitare qualsiasi decisione all’ultimo minuto, ha già pre-allarmato Lega, FIGC e Coni, chiedendo di giocare nella data stabilita ed a porte aperte.

De Laurentiis ha quindi messo le mani avanti per evitare che una gara di così elevata importanza possa essere condizionata da fattori esterni. Dalla sua parte vi è anche un “precedente” a cui aggrapparsi: Juventus-Milan, da disputare il giorno precedente alla gara del Napoli, sarà giocare a porte aperte e con il divieto per i tifosi ospiti di accesso allo stadio. Le stesse misure quindi sono state richieste dal presidente del Napoli e potrebbero essere applicate per la gara di giovedì sera al San Paolo.