Napoli, Koulibaly attacca Caldara per il colpo ad Ospina: “Scivoli per fargli male!”

0

La gara tra Atalanta e Napoli ha visto i bergamaschi di Gasperini imporsi con due reti sui partenopei lontani adesso quindici punti dalla zona Champions. Un divario quasi impossibile da recuperare a 9 gare dal termine. Eppure, nonostante il risultato, gli Azzurri di Gattuso non hanno certo sfigurato allo Gewiss Stadium, andando vicini al gol in più di un’occasione. Certo, la possibilità di fare un cambio in meno in una gara tanto tirata ha avuto il suo bell’impatto sull’economia di un match che si preannunciava fondamentale già da alcune settimane.

Il cambio imposto dal brutto infortunio dell’estremo difensore Ospina rimarrà comunque un caso perchè avvenuto in una concitata mischia all’interno dell’area di rigore napoletana. Gomez scodella un velenoso pallone sul palo lontano sul quale si catapultano Caldara e Mario Rui. Ne fa le spese il povero David Ospina, portiere colombiano degli Azzurri che, prolungando la traiettoria della palla in calcio s’angolo si scontra col ginocchio del compagno che provava a chiudere alla disperata sul difensore nerazzurro.

Anche se il colpo che metterà KO l’ex Arsenal arriverà dal proprio compagno di squadra si accenderà un aspro dibattito avente come bersaglio Mattia Caldara reo di aver tentato di colpire con imprudenza un pallone destinato già ad uscire.

A svelare il dettaglio ci penserà la piattaforma di live e streaming DAZN con un particolare sul labiale del difensore Kalidou Koulibaly. Il senegalese, vedendo il proprio compagno a terra toccarsi con apprensione la testa urla all’omologo nerazzurro: “Caldara! La palla è andata via e tu scivoli? Ma che è?”. Impossibile stabilire se l’ex Milan abbia risposto o meno all’accusa dell’Azzurro.

Quello che sappiamo però è che per placare gli animi prima che si scaldino troppo interverrà l’arbitro Doveri con un bonario: “Kouli, Kouli, tranquillo Kouli”. Le parole del fischietto di Volterra riusciranno a fermare il difensore che per giustificare la sua uscita risponderà: “Ma può fermarsi, è per fargli male”.