Napoli, la cessione di Koulibaly può rivoluzionare la difesa azzurra

0
Koulibaly, difensore del Napoli, fonte Di Dariolucky - Opera propria, CC BY-SA 4.0, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=46780166
Koulibaly, difensore del Napoli, fonte Di Dariolucky - Opera propria, CC BY-SA 4.0, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=46780166

Il Corriere del Mezzogiorno ha approfondito nelle ultime ore la situazione che riguarda il reparto difensivo del Napoli. Tutto ovviamente dipende dal destino di Kalidou Koulibaly: la sua permanenza significherebbe l’ovvia fine del mercato azzurro in entrata, quantomeno per quanto riguarda il pacchetto difensivo.

Allo stesso tempo la cessione del difensore senegalese porterebbe una mini rivoluzione in quel di Napoli. Stando a quanto riportato dal quotidiano italiano, il primo nome sul taccuino del direttore sportivo Cristiano Giuntoli rimane quello di Sokratis. Il centrale dell’Arsenal è da tempo ‘bloccato’ dalla dirigenza azzurra, la quale ha un accordo di massima con il difensore per un biennale da 2.5 milioni annui.

Quello del greco non è però l’unico nome accostato alla difesa del Napoli. Tra gli azzurri infatti oltre a Koulibaly potrebbero andare via anche Maksimovic e Luperto. Le varie cessioni costringerebbero così la dirigenza azzurra ad acquistare un altro centrale difensivo: anche per questo secondo acquisto è stato già individuato il profilo ideale: si tratta di Marcos Senesi.

Il difensore italo-argentino piace molto agli azzurri ed ha già espresso la sua volontà nel vestire la maglia partenopea. Anche l’accordo con il Feyenord non sembra molto lontano: l’operazione con il club olandese dovrebbe chiudersi intorno ai 20 milioni di euro.

Una rivoluzione dunque che potrebbe completamente cambiare le carte in tavola della difesa azzurra. Da dire comunque che inanellare le varie operazioni non sarà affatto facile, anche perché il tempo stringe. La permanenza di Koulibaly diviene pian piano la cosa più probabile.