Napoli, la dirigenza accusa la Juventus di azioni di disturbo per Icardi!

0
Mauro Icardi, fonte Flickr
Mauro Icardi, fonte Flickr

Clima sempre più teso intorno alla situazione Mauro Icardi. L’argentino, sempre più indirizzato alla permanenza in quel di Milano, continua a rifiutare qualsiasi offerta (quella del Napoli su tutte) per aspettare la Juventus.

I bianconeri, per provare l’affondo all’attaccante nerazzurro, devono prima liberarsi di qualche esubero nella parte offensiva del campo. Ecco quindi, che nell’attesa, Icardi non si schioda di un centimetro dalle proprie posizioni.

Tale situazione di stallo, secondo l’indiscrezione lanciata in data odierna da Ivan Zazzaroni, direttore de Il Corriere dello Sport, ha infastidito e non poco il Napoli. La società partenopea accusa infatti la Juventus di ingerenze ed azioni di disturbo per Icardi.

L’atmosfera è divenuta ancora più calda in tale senso dopo la scoperta dei primi contatti avvenuti tra Paratici ed il giocatore durante la stagione dello scorso anno. Sarebbero stati infatti proprio questi contatti a creare la rottura dello spogliatoio in casa Inter che ha caratterizzato negativamente la seconda parte di stagione.

La preferenza di Icardi nell’andare alla Juve è da ricercare nella sua ferma volontà di rimanere con la propria famiglia nel capoluogo lombardo. Torino infatti dista una sola ora d’auto dalla sua amata Milano e raggiungerla quindi non sarà un problema. Diverso ovviamente il discorso per Napoli, città che richiederebbe all’argentino di trasferirsi, operazione che al momento non rientra minimamente nei piani della famiglia Icardi.