Napoli, la sosta delle nazionali può aiutare Ghoulam: il piano di Spalletti

0
Ghoulam, fonte Wikipedia
Ghoulam, fonte Wikipedia

La partita contro la Fiorentina ha portato molte belle notizie. Non solo la vittoria su un campo difficile, non solo l’en plein in campionato con cui il Napoli si è portato a 24 punti in cima alla classifica, non solo uno straripante Osimhen che cresce di giornata in giornata, ma anche i minuti concessi a Dries Mertens e Diego Demme.

I due calciatori sono finalmente riusciti a mettersi i rispettivi infortuni alle spalle e saranno una risorsa fondamentale per le rotazioni di Luciano Spalletti nel corso della stagione. Chi invece non è ancora riuscito a mettere minuti nelle gambe è Faouzi Ghoulam, che però fortunatamente sta iniziando a vedere la luce in fondo al tunnel.

Come riportato da Tuttosport, il terzino algerino è ormai fermo ai box dallo scorso 7 marzo. Contro la Fiorentina Luciano Spalletti lo ha convocato per fargli ritrovare confidenza con l’atmosfera da partita, nei prossimi appuntamenti stagionali però l’obiettivo è quello di riassaporare il prato verde del campo da gioco.

Ma intanto negli allenamenti Faouzi Ghoulam si sta dando un gran da fare per ritornare ad alti livelli, e la sosta per le nazionali non poteva capitare in un periodo migliore per lui. Se da un lato infatti Luciano Spalletti è dispiaciuto per l’assenza a Castel Volturno di ben 12 nazionali, dall’altro lato il tecnico di Certaldo può lavorare in maniera specifica su pedine finora poco utilizzate.

Su tutte, ovviamente, Mertens, Demme e Ghoulam. Alla ripresa del campionato la rosa del Napoli potrà finalmente contare su quasi tutti gli effettivi. All’appello mancherà ancora Ounas, alle prese con una distorsione. Da valutare invece Lobotka, anch’egli molto vicino al recupero totale.