Napoli, le cessioni valgono 165 milioni: poi si penserà agli acquisti

0
Koulibaly, difensore del Napoli, fonte Di Dariolucky - Opera propria, CC BY-SA 4.0, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=46780166
Koulibaly, difensore del Napoli, fonte Di Dariolucky - Opera propria, CC BY-SA 4.0, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=46780166

Valter De Maggio, giornalista sempre vicinissimo a tutte le tematiche che riguardano il calcio Napoli, ha parlato nelle ultime ore alla radio azzurra ufficiale Kiss Kiss Napoli. Ecco le sue parole.

“Il Napoli avrà a disposizione un tesoretto da 165 milioni provenienti dalle cessioni di Koulibaly, Allan e Milik. Nel mirino, per rinforzare la rosa, mirano a Boga, Reguilon e Gabriel. In possibile uscita ci sono Llorente, Younes, Ghoulam e Malcuit”.

Un tesoretto da 165 milioni dunque, che però deve essere ‘sbloccato’ tramite le cessioni. Solo quando queste avverranno si potranno allora sferrare i vari colpi in entrata. Tra questi si parla ad esempio di un terzino sinistro, di un centrocampista di rottura e di un’ala destra offensiva.

La cessione che dovrebbe portare più soldi alle casse del club dovrebbe ovviamente essere quella di Kalidou Koulibaly, per il quale Aurelio De Laurentiis continua a chiedere una cifra intorno ai 90 milioni. Poi a pari importanza economica vi sono Milik e Allan, stimati dal club azzurro per 40 milioni l’uno.

Da non sottovalutare inoltre le cessioni secondarie, dalle quali il Napoli potrebbe racimolare qualche altro gruzzoletto importante da investire a tempo debito nel mercato. Ovviamente di tempo ce n’è ma neanche molto. Il rischio è quello di perdere tutti gli obiettivi di mercato in attesa di liberarsi dalle cessioni pesanti.