sabato, Aprile 13, 2024
HomeSportCalcioNapoli, l'importanza di Cristiano Giuntoli: ricopriva 4 ruoli

Napoli, l’importanza di Cristiano Giuntoli: ricopriva 4 ruoli

Cristiano Giuntoli è stato un assoluto protagonista del Napoli: il ds sportivo, infatti, ricopriva ben 4 ruoli diversi all'interno del club

Durante il suo mandato di 8 anni al Napoli, Cristiano Giuntoli ha svolto un ruolo di estrema rilevanza per il club partenopeo. Secondo quanto riportato dall’edizione odierna de Il Mattino, Giuntoli ha gestito da solo una serie di compiti che si potrebbero paragonare a quelli di un team manager, direttore generale, direttore sportivo e addetto ai rapporti esterni. Per questo motivo, il club azzurro ha subito una perdita importante quando è passato alla Juve.

Un vero collante per il club

È stato un collante tra il presidente, i giocatori e lo staff tecnico, con episodi memorabili, quasi assurdi, come le trattative per James Rodriguez da Madrid o i desideri di Ibrahimovic di avere sei mesi di contratto e un yacht a Mergellina.

Un esperto del settore, con una vasta conoscenza calcistica. Alcune delle sue cessioni sono state veri capolavori di mercato che hanno fatto parlare del club partenopeo per settimane, come quella di Roberto Inglese al Parma per 18 milioni, che ha fruttato al Napoli una plusvalenza di 12 milioni.

Un’affare incredibile che ha permesso al club azzurro di ottenere una plusvalenza di 6 milioni senza che il giocatore avesse mai disputato una singola partita ufficiale con la maglia del Napoli. Giuntoli è stato in grado di individuare e valorizzare giovani talenti, come dimostra il caso di Inglese, che era stato scoperto durante il suo periodo al Carpi e successivamente ceduto con profitto.

L’ex ds ha contribuito al successo del Napoli attraverso la sua competenza, la sua abilità nel mercato dei trasferimenti e la sua capacità di gestire le dinamiche interne del club in modo efficace.

Valentina Sammarone
Valentina Sammarone
"Giornalismo è diffondere ciò che qualcuno non vuole si sappia; il resto è propaganda. Il suo compito è additare ciò che è nascosto, dare testimonianza e, pertanto, essere molesto." (Horacio Verbitsky)
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE...

ULTIMISSIME