Napoli, Mertens non ha gradito alcuni gesti di ADL: il rinnovo si complica

0
Dries Mertens
Fonte foto: Di Photo by Werner100359Cropped by Danyele - Original photo, CC BY-SA 4.0, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=79928683

L’ultimo incontro tra Dries Mertens ed il patron azzurro Aurelio De Laurentiis, avvenuto circa due mesi fa, aveva fatto registrare un passo in avanti in ottica rinnovo del belga. Poi però, soprattutto durante questi ultimi giorni, alcuni gesti del presidente del Napoli sono stati poco graditi dal calciatore belga. A riportare la notizia è stata l’edizione odierna de La Gazzetta dello Sport.

In particolare un recente episodio non è andato per niente giù al numero 14 azzurro. Dries Mertens infatti stava svolgendo il ruolo di mediatore tra la squadra e la dirigenza per quanto riguarda il capitolo multe.

In accordo con la squadra il centravanti belga aveva proposto al presidente una riduzione delle multe, da devolvere poi in beneficenza per sostenere i più bisognosi in quest’emergenza sanitaria causata dal Coronavirus.

Aurelio De Laurentiis però ha rifiutato la proposta del calciatore, ritenendo che la questione multe dovrà essere risolta in altri tempi e con ben altro finale. Mertens sperava invano in una risposta positiva da parte della società.

L’altro recente accaduto che ha infastidito non poco il calciatore è comunque legato al Coronavirus. A causa dell’epidemia e dello stop dei campionati infatti, Aurelio De Laurentiis ha mandato in cassa integrazione dei suoi operai. Il gesto è stato catalogato da Mertens come brutto ed avido poiché il patron azzurro non ha di certo necessità, in questo momento, di risparmiare l’elargizione degli stipendi ad alcuni dei suoi impiegati.

A tutto questo poi si stanno aggiungendo le voci di mercato. In particolare, voci dall’Inghilterra che vogliono alcuni top club inglesi fortemente interessati al numero 14 belga del Napoli. Il Chelsea è in pole position su Manchester United e Arsenal.