domenica, Luglio 14, 2024
HomeSportCalcioNapoli, Milik furibondo con De Laurentiis. Bosco: "Ce l'aveva col presidente per...

Napoli, Milik furibondo con De Laurentiis. Bosco: “Ce l’aveva col presidente per colpa di Mertens”

Secondo il giornalista Christian Bosco i veri motivi della fuga di Milik da Napoli sarebbero da ricercare nella volontà del club di rinnovare il contratto di Dries Mertens.

A oltre un anno dall’addio di Arek Milik al Napoli continuano a spuntare nuovi retroscena sul polacco e sulle motivazioni che lo avrebbero spinto a lasciare il club senza cercare neppure una mediazione con la società. Questa volta però le rivelazioni tirerebbero in ballo un giocatore che a Napoli continua a giocare e vivere come Dries Mertens.

A svelare il piccolo, grande mistero di Milik è stato nelle ultime ore Christian Bosco, giornalista e esperto di calciomercato internazionale. Il cronista avrebbe dichiarato a TeleA: “Ho grande stima di Dries Mertens, un calciatore fortissimo e che ha dato tantissimo al Napoli. Fatta questa premessa, dico che la società azzurra ha sbagliato nel rinnovargli il contratto. E dico di più. Sapete perché Arek Milik era nervoso? Ce l’aveva con De Laurentiis e uno dei motivi è legato anche al rinnovo del centravanti belga”.

Il motivo dunque sarebbe proprio il rinnovo di Mertens palesando la volontà del Napoli di continuare a puntare su di lui come attaccante centrale dell’undici azzurro, togliendo ad Arek ogni possibilità di giocare titolare. Un affronto bello e buono che favoriva un trentaduenne (all’epoca) a discapito di un bomber giovane che cercava visibilità e minuti.

Ma la confessione di Bosco continua spiegando: “Sono convinto che se il Napoli tornasse indietro non rinnoverebbe il contratto a Dries Mertens. Ma dico anche che una società, per fare bene, deve avere lungimiranza…”, una sorta di amara verità che in pochi vorrebbero ascoltare.

De Laurentiis e Giuntoli avrebbero dovuto tenere conto anche dell’età dell’ex Psv. Invece per impedire al calciatore di approdare all’Inter (il club che lo voleva più di tutti), il Napoli decise di rinnovargli il contratto sobbarcandosi un ingaggio troppo elevato”, conclude Bosco

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE...

ULTIMISSIME