giovedì, Luglio 25, 2024
HomeSportCalcioNapoli, nel mirino di Manna ci sono Giovanni Leoni e Alessandro Circati

Napoli, nel mirino di Manna ci sono Giovanni Leoni e Alessandro Circati

Giovanni Manna, direttore sportivo del Napoli, sta tenendo d'occhio alcuni giocatori come Giovanni Leoni e Alessandro Circati

Giovanni Manna, collaborando strettamente con Antonio Conte, sta lavorando intensamente per rafforzare il Napoli sia nel breve termine sia con una visione a lungo termine, come riporta Repubblica.

L’obiettivo immediato è acquistare giocatori che siano non solo motivati, ma anche funzionali alle esigenze della squadra. Tuttavia, il direttore sportivo dei partenopei guarda anche al futuro, cercando giovani talenti promettenti che possano essere utili negli anni a venire.

Piace Giovanni Leoni

Un giovane che ha attirato l’attenzione di Manna è Giovanni Leoni, nato nel 2006 e recentemente riscattato dalla Sampdoria dal Padova. Leoni è stato lanciato da Andrea Pirlo nell’ultima stagione, giocando sia come difensore di sinistra sia di destra in una difesa a tre.

Le sue capacità tecniche e fisiche sono notevoli, e la Sampdoria dovrà decidere se mantenerlo ancora un anno per aumentarne il valore o venderlo subito, magari con la formula del prestito per garantirgli ulteriore esperienza.

Forte concorrenza ma a Manna interessa anche un altro talento

Leoni non è l’unico giocatore nel mirino di Manna; anche Torino e Parma sono interessati a lui. Proprio tra le fila del Parma, Manna ha individuato un altro talento interessante: Alessandro Circati, classe 2003. Circati ha avuto una crescita notevole nell’ultimo campionato di Serie B e fa parte della nazionale australiana.

È un difensore centrale che può giocare sia in una difesa a tre che a quattro. Con i suoi 190 centimetri di altezza, combina forza fisica con una buona velocità e un ottimo senso dell’anticipo, caratteristiche che lo rendono un prospetto di grande interesse per il futuro del Napoli.

Valentina Sammarone
Valentina Sammarone
"Giornalismo è diffondere ciò che qualcuno non vuole si sappia; il resto è propaganda. Il suo compito è additare ciò che è nascosto, dare testimonianza e, pertanto, essere molesto." (Horacio Verbitsky)
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE...

ULTIMISSIME