Napoli, o va via o va in tribuna: Aurelio De Laurentiis pone questa condizione?

0
de laurentiis berenguer osasuna
Aurelio De Laurentiis, patron dell'SSC Napoli. (Fonte foto: Flickr)

Dopo mesi bui, il Napoli sembra essersi ripreso anche se le prestazioni non sono ancora al 100%. Gli azzurri di Gennaro Gattuso, infatti, sono ritornati ad essere una squadra e i risultati iniziano a vedersi. Una mossa decisiva, comunque, è stata fatta dal presidente Aurelio De Laurentiis che, durante il mercato di gennaio, ha messo a segno diversi colpi per ridare equilibrio alla squadra.

Un calciatore che invece non sembra più far parte della SSC Napoli è Amin Younes. Il tedesco, infatti, dopo l’addio di Carlo Ancelotti e l’arrivo di Gennaro Gattuso è finito ai margini della rosa azzurra, con l’attuale allenatore che non lo prende proprio in considerazione.

La società aveva già informato Younes durante il mercato estivo riguardo tale situazione. Il giocatore, però, ha preferito rimanere in azzurro rifiutando le proposte di qualsiasi club. Una scelta, però, che potrebbe costare cara al giocatore.

Younes, infatti, ha ancora un’altra possibilità per evitare di essere spedito in tribuna fino a fine stagione, ovvero di trasferirsi in una squadra russa.

Il mercato russo, infatti, è aperto fino al 21 Febbraio e il Napoli conta di cedere il suo attaccante per quella data. Nel caso di ulteriori rifiuti, il presidente Aurelio De Laurentiis punirà il calciatore mandandolo in tribuna fino al termine della stagione. Una scelta drastica da parte della società che vuole a tutti i costi sbarazzarsi del suo attaccante arrivato lo scorso gennaio a parametro zero tra mille discussioni.