Napoli, Osimhen fa mea culpa: rendimento insoddisfacente ma tanta voglia di rifarsi

Fondamentale con la sua Nigeria, quasi impalpabile con il Napoli. Victor Osimhen è chiamato a riscattarsi in Serie A dove finora ha dimostrato di non valere quanto speso per lui.

0
Victor-Osimhen
Fonte: Wikipedia

Victor Osimhen è stato uno dei protagonisti del match che la sua Nigeria ha concluso trionfalmente contro il Benin. Seppur non segnando, con la sua velocità e imprevedibilità tattica ha seminato il panico nella difesa avversaria. Proprio quello che anche a Napoli si aspettano da lui e che finora si è potuto vedere soltanto a sprazzi.

Non si può certo definire straordinario, infatti, il rendimento dell’attaccante nigeriano con indosso la maglia del Napoli. L’attaccante è fermo da tempo a solo quattro realizzazioni in venti match. Una media non certo da chi, soltanto qualche mese fa, veniva accolto in squadra come una delle bocche da fuoco più prolifiche d’Europa.

Purtroppo le voci su Osimhen iniziano a farsi sempre più pesanti, tanto che anche  l’ex calciatore Antonio Di Gennaro ha espresso il suo parere spiegando: “Osimhen criticato per il rendimento al Napoli? E’ costato come Lukaku. E Lukaku è migliorato tanto con Conte, non era così al Manchester. Haaland al Dortmund è costato solo 20 milioni…“.

Intanto però al Napoli sperano che il classe ’98 possa iniziare a riscattarsi già nel prossimo match contro il Crotone. Con lo stop di Petagna, le chance di vedere in attacco il trio Insigne-Osimhen-Mertens si fanno sempre più probabili.

Tutti gli occhi comunque saranno puntati proprio sull’ex Lille che è chiamato ad una prova d’orgoglio. Gattuso e i suoi sperano in un finale di stagione super per chi è arrivato in squadra con un investimento di 70 milioni di euro.