Napoli, per la panchina spunta l’ipotesi Dionisi. Gattuso non si fermerà: Commisso pronto ad accoglierlo in Viola

Il Napoli segue con attenzione il tecnico senese Dionisi. Gattuso in orbita viola è il candidato perfetto per Rocco Commisso.

0
Gattuso
Gennaro Gattuso, allenatore del Napoli. Foto Wikimedia Commons

Il Napoli prova a guardare avanti e in estate Gattuso verrà salutato e lasciato libero di continuare altrove la propria carriera. Una scelta che mette al primo posto i conti del club e allo stesso tempo punta a dare una chance ai giovani ma già esperti allenatori italiani alla ricerca della consacrazione. De Laurentiis ha una lista lunghissima dalla quale scegliere, eppure il nome che parrebbe aver convinto il patron azzurro più degli altri sarebbe soltanto uno: quello di Alessio Dionisi.

E’ il quarantunenne senese il tecnico su cui il Napoli vorrebbe puntare per dare il via ad un nuovo ciclo. L’ex giocatore con un passato proprio nella natìa Siena è il fautore della splendida stagione dell’Empoli che a fine stagione, salvo suicidi dell’ultimo minuto, ritroverà la Serie A.

Dionisi ha dimostrato di saper dare un gioco spettacolare e allo stesso tempo pragmatico agli empolesi eppure su di lui ci sarebbe ancora qualche ombra dettata soprattutto dall’inesistente esperienza in Europa. Nell’ipotesi di un approdo in Champions League, l’immaturità del mister potrebbe giocare decisamente a sfavore dei partenopei.

Napoli, in bilico tra il giovane Dionisi e la certezza Fonseca

In realtà l’altro nome che da giorni frulla nella mente del vulcanico patron azzurro è quello di Paulo Fonseca. Il portoghese, nonostante una stagione di tutto rispetto continua a non raccogliere grandi consensi a Roma. I giallorossi potrebbero essere pronti a lasciarlo partire ma è ancora troppo presto per l’ufficialità. L’ex Shaktar avrebbe il pregio di essere un allenatore già avvezzo alle partite internazionali unito a quello di un contratto prossimo alla scadenza. Se il Napoli riuscirà ad avere i giusti argomenti, le nozze potrebbero venire celebrate ben prima del ritiro precampionato.

E Gattuso? Per l’allenatore calabrese non sarà un’estate troppo malinconica. L’idea di stare fermo proprio non fa per lui che ha fatto della grinta e del lavoro i propri vessilli. Su di lui pare esserci forte la presenza della Fiorentina del conterraneo Commisso. Tuttavia, come vorrebbe il personaggio, per il momento l’ex rossonero non vuole sentir parlare di trattative. C’è un quarto posto da conquistare e una qualificazione Champions da agguantare per lasciare al popolo napoletano il miglior ricordo di sé.