Napoli, perché Spalletti sostituisce sempre Mertens? Il motivo

0
Dries Mertens, fonte By Дмитрий Садовников - soccer.ru, CC BY-SA 3.0, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=70176066
Dries Mertens, fonte By Дмитрий Садовников - soccer.ru, CC BY-SA 3.0, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=70176066

Dries Mertens sta vivendo un vero e proprio magic moment. Anche ieri sera, nonostante il risultato negativo per il Napoli, il folletto belga ha collezionato un gol ed una intelligentissima giocata a propiziare il gol di Zielinski.

Sono addirittura 4 le uscite stagionali consecutive in cui il centravanti del Napoli timbra il cartellino dei marcatori. “Stranamente” però, la partita del folletto belga finisce quasi sempre intorno al 60esimo minuto. Sempre più tifosi si stanno interrogando sulla motivazione alla base di questa scelta di Luciano Spalletti. Ma la spiegazione è più ovvia di quanto si possa pensare.

Con il Napoli in piena emergenza infortuni e con Dries Mertens che ormai non è più nel fiore degli anni, Spalletti ha tremendamente paura di dover rinunciare anche a lui a causa di qualche guaio muscolare. L’alternativa infatti, per quanto il tecnico lo nasconda, non convince del tutto: Andrea Petagna.

E così, anche in vista della lunga assenza di Osimhen, Luciano Spalletti sta provando in tutti i modi a preservare Dries Mertens. Il folletto belga sarà fondamentale infatti da qui a fine febbraio, ed un eventuale suo stop potrebbe inguaiare ancora di più la situazione.

Luciano Spalletti questo lo sa bene e preferisce centellinare l’utilizzo del proprio centravanti piuttosto che forzare la mano e rischiare ulteriori infortuni. Ne è consapevole anche lo stesso Dries Mertens, che pare essersi calato ottimamente nel ruolo.