Napoli, poco gradite dal gruppo le parole di Insigne nel post Bologna

0
Lorenzo Insigne| Fonte Google immagini: contrassegnate per essere riutilizzate

In quel di Napoli la sconfitta casalinga con il Bologna ha portato nuovi malumori e nuovi casi da risolvere. Innanzitutto nell’intervista post partita il tecnico Carlo Ancelotti ha per la prima volta incolpato i calciatori di poco impegno, scaricando su di loro una parte delle colpe. Conseguenza di ciò è stata la decisione del tecnico di un faccia a faccia con la squadra l’indomani del match e la scelta di portare i giocatori in ritiro fino al Genk.

Vi è però un altro caso scoppiato nel post partita del Bologna e riguarda sempre le dinamiche interne dello spogliatoio. Secondo quanto raccolto dall’edizione odierna de La Repubblica infatti Lorenzo Insigne avrebbe alzato la voce dopo il triplice fischio del match ed avrebbe incitato i compagni ad impegnarsi per evitare queste bruttissime figure.

Un buon discorso sostanzialmente, se non fosse per la poca autorevolezza che ormai la squadra attribuisce al proprio capitano Lorenzo Insigne. I giocatori del Napoli hanno infatti poco gradito le parole del ragazzo di Frattamaggiore, non reputandolo nella posizione giusta di poter dare lezioni ai compagni dopo il non essere partito con la squadra per la trasferta di Liverpool.

Lo scenario attuale dipinge un Lorenzo Insigne capitano quindi solo sulla carta. Al numero 24 del Napoli mancano probabilmente leadership e carisma necessari per svolgere questo ruolo, mancanze che la sola fascia non può sopperire. Lo spogliatoio sta forse soffrendo la mancanza di un vero leader. Chissà se qualcosa possa cambiare proprio in questo senso.