Napoli, rapporto compromesso tra De Laurentiis e Spalletti? La situazione

0
Luciano Spalletti, fonte By Photojournalist Roberto Vicario - Photojournalist Roberto Vicario, CC BY-SA 3.0, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=6775761
Luciano Spalletti, fonte By Photojournalist Roberto Vicario - Photojournalist Roberto Vicario, CC BY-SA 3.0, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=6775761

Milan a 74 punti, Inter a 72 punti e Napoli a 67 punti. La classifica della Serie A sancisce ormai che per lo scudetto è corsa a due tra le milanesi. Il club partenopeo si è tirato inspiegabilmente fuori complice le ultime tre uscite stagionali.

Il rammarico è tanto, non perché lo scudetto fosse un obiettivo ma perché le concorrenti al titolo hanno dimostrato e continuano a dimostrare parecchi limiti. Ed ecco allora che questo sarebbe davvero potuto essere l’anno buono.

Il Napoli di Luciano Spalletti si è invece sciolto come neve al sole nel momento più importante della stagione. Nel fondamentale ciclo di partite con Fiorentina, Roma e Empoli, gli azzurri hanno incassato appena 1 punto, compromettendo i sogni di vittoria del campionato e mettendo addirittura a rischio il terzo posto.

Sul banco degli imputati sono ovviamente finiti tutti, ed il disordine in quel di Castel Volturno ha iniziato a diramarsi in maniera preoccupante. Aurelio De Laurentiis nelle ultime ore è intervenuto cercando di chiarire la situazione.

Il patron azzurro ha dichiarato di non aver mai pensato allo scudetto, né tantomeno di aver messo in discussione Luciano Spalletti. L’obiettivo fissato ad inizio stagione, ovvero la qualificazione in Champions League, dista solo 3 punti, da collezionare in queste 4 gare.

Dunque il rapporto tra club partenopeo e allenatore toscano è destinato a continuare, anche considerato l’elevato ingaggio che l’ex Roma percepisce. L’unica ipotesi che prevede il separarsi delle parti è una scissione consensuale del contratto.

Molto quindi dipenderà da Luciano Spalletti e dalle sue motivazioni di continuare ad allenare il Napoli, che intanto si appresta ad una mini rivoluzione in rosa ed all’avvio di un nuovo ciclo, divenuto per forza di cose necessario.