Napoli, rischio deferimento da parte della FIGC: la situazione

0
De Laurentiis
Presidente del Napoli Aurelio De Laurentiis

Il grosso polverone alzatosi dopo la partita non disputata tra Juventus e Napoli continua ad infittirsi. Tra sentenze, ricorsi e controricorsi la situazione non accenna minimamente a cessare, anzi. Ogni giorno sembra aggiungersi un piccolo mattoncino a complicare la matassa, già intricata di suo.

L’ultimo aggiornamento riguardo alla vicenda è stato riportato in queste ultime ore dal quotidiano italiano Repubblica ed è una brutta notizia per il Napoli. In parallelo alla battaglia giuridica tra club azzurro e Lega infatti, potrebbe esserci una nuova diatriba legali tra le stesse parti.

In queste ore infatti Giuseppe Chiné si accinge a concludere l’inchiesta aperta qualche settimana fa per indagare su eventuali violazioni del protocollo sanitario da parte del Napoli. Secondo quanto si apprende, la Procura FIGC sta per deferire il club azzurro, forte ovviamente anche della sentenza emessa in settimana dal giudice Sandulli.

In quest’ultima infatti si legge come, secondo la federazione, il Napoli abbia agito in maniera ‘sportivamente sleale‘ al fine di adempiere la propria volontà ‘preordinata’. Un’accusa molto grave che getta non poche ombre sulla dirigenza partenopea.

Il deferimento così potrebbe tener conto di ciò ed aggravare l’eventuale punizione del Napoli. Non più una semplice sanzione per mancato rispetto di protocollo ma una condotta antisportiva che potrebbe avere conseguenze ben peggiori.