Il Napoli ritrova Insigne e si impone al Friuli. Ora testa alla Champions

0
Lorenzo Insigne
Lorenzo Insigne, foto di commons.wikimedia.org

Ancora senza Milik, Gabbiadini fuori per infortunio, ma con un Insigne ritrovato. Il Napoli si impone al Friuli e guadagna 3 punti preziosissimi che lo riportano a ridosso della zona Champions. Una gara che non ha visto un Napoli spumeggiante, quasi mai pericoloso, ma che ha ritrovato la vena realizzativa dello scugnizzo napoletano.

Partita ostica sin dai primi minuti, con gli azzurri che fanno un buon possesso palla ma che quasi mai riescono a verticalizzare e ad arrivare nei pressi della porta di Karnezis, prova evidente dell’assoluto bisogno di una punta che dia profondità alla manovra.

Un’Udinese che difende bene, compatta e che ha la prima vera chance della partita al 18′ con l’ex Duvan Zapata. Il colombiano ubriaca Chiriches con una finta ma spara su Reina, bravo a restare in piedi ed evitare l’1-0 per i padroni di casa. Questo è l’unico sussulto della prima frazione di gara che si conclude senza grandi emozioni.

La ripresa, però, si apre subito con il gol del Napoli: al 47′ Insigne sigla la prima rete stagionale dopo un’azione avviata da Mertens e rifinita da Callejon, e la rete esalta il folletto di Frattamaggiore: poco dopo fa partire un destro da fuori area che il portiere friulano smanaccia sulla traversa; passano alcuni minuti e spara in tribuna una ghiotta occasione e al 57′ firma il 2-0 dopo un liscio clamoroso di Widmer su cross di Hysaj.

Del Neri nel frattempo ha gettato nella mischia Perica che al 59′ firma l’1-2 e tiene il risultato in bilico fino alla fine.

Ma senza grandi emozioni la partita termina così. Il Napoli guadagna 3 punti e si porta momentaneamente al 4° posto in classifica, in attesa dei match di oggi. Ora i partenopei possono concentrarsi sulla sfida di Champions di mercoledì contro la Dinamo Kyev (che potrebbe significare qualificazione agli ottavi), con un Lorenzo Insigne ritrovato e con un Diawara in forma smagliante, ieri sera uno dei migliori in campo.