Napoli – Rugani: “un matrimonio che s’ha da fare”. Ecco le cifre..

0

IL CASO RUGANI
Un amore a prima vista quello di Sarri verso il suo ex pupillo dell’Empoli Rugani, la prima richiesta del tecnico ad Aurelio De Laurentiis appena arrivato in azzurro: è lui il difensore scelto, quello che potrà completare davvero questo Napoli, dando man forte alla difesa.
Proseguono i contatti tra Cristiano Giuntoli, d.s. del Napoli, e Fabio Paratici, d.s. bianconero, in più il direttore sportivo azzurro è anche in contatto con il procuratore del giovane talento italiano Davide Torchia, favorevole al ritorno del suo assistito alle dipendenze di mister Sarri. Con lui il giovane difensore è cresciuto, con lui ha giocato quasi tutte le partite ufficiali della stagione lo scorso anno, mentre quest’anno i minuti giocati in gare ufficiali, sotto la guida di Massimiliano Allegri, sono stati soltanto 2 finora. Un assurdità davvero, uno spreco di talento che Sarri vuole evitare: assicurarsi quello che reputa uno dei migliori difensori in Italia è l’obiettivo dichiarato del tecnico. Motivo spiegato delle sue insistenze nei confronti di A.D.L. che a luglio rispose: “Mica gli posso comprare tutto l’Empoli”.
Diversa è sicuramente la situazione oggi: 20 milioni la richiesta della Juventus più 2 di bonus, un’operazione dalla quale entrambi i club potrebbero uscirne rafforzati. I bianconeri avrebbero un enorme differenza in attivo tra il prezzo del cartellino d’acquisto e quello di vendita, gli azzurri rafforzerebbero il reparto sicuramente più difficile da gestire, almeno in avvio di stagione, dove ci sono più problemi rispetto alle altre zone del campo con un difensore di livello, il quale può essere un acquisto importante sia per il girone di ritorno ricco di appuntamenti tra campionato e coppe, sia per il futuro della società considerata la giovane età del giocatore.

ALTRE IDEE
Esistono comunque delle alternative in casa Napoli, qualora l’operazione non dovesse andare in porto. Nella mente di Sarri, Giuntoli ed in quella del patron frullano delle idee interessanti sia per la difesa, sia per altri reparti. Si ritornerà sicuramente a parlare del possibile arrivo di Soriano per il centro campo, dopo quanto accaduto alle ore 23.59 del 31 agosto, quando l’operazione pareva ormai essere andata in porto, ma, invece, si è rivelata del tutto fallimentare. La cifra che dovrebbe intascare il presidente blucerchiato Ferrero si aggira intorno ai 12 milioni.
L’alternativa per la difesa, invece, pare in questo momento essere Rojo, esterno sinistro basso del Manchester United e della nazionale albiceleste, in ritiro in questi giorni proprio con il protagonista indiscusso del Napoli degli ultimi tempi Gonzalo Higuain. Chissà che l’intesa non possa partire proprio dai giocatori stessi, come spesso accade.
Staremo a vedere come si evolverà la situazione a gennaio, in casa Napoli e non solo, certo è che con Soriano ed uno tra Rugani e Rojo questa squadra potrebbe davvero avere una marcia in più per la corsa scudetto, ma anche per l’Europa League, avendo a disposizione un turnover più ampio e di maggior qualità, con, finalmente, una possibile valida alternativa all’infaticabile Marek Hamsik.