Napoli- Sampdoria: 3-2 Marika Fruscio dixit

0

Allan, Insigne e Hamsik augurano buone feste  a tutti i tifosi del Napoli che festeggiano da capolista questo magico Natale. Inizia bene la Samp che trova in Ramirez il vantaggio iniziale su punizione. Ma la partita è lunga ed il Napoli, squadra ormai matura e solida, non si lascia sconfortare.

La reazione sull’asse Mertens-Insigne è immediata ma la mancanza di precisione non permette agli azzurri di trovare l’immediato pareggio. La Samp è coraggiosa al S. Paolo ma lascia troppi spazi. Allan sigla il pareggio con un  tap- in vincente dopo un tentativo di Callejon. L’arbitro Massa concede un rigore ai liguri per fallo di Hysaj su Raamirez, particolarmente pericoloso in area.

Quagliarella realizza dal dischetto ma non esulta. Il risultato di 1-2 sta stretto al Napoli ed al 33′ Insigne, su assist di Mertens, ristabilisce la parità, con un destro deciso. Il vantaggio lo stabilisce Hamsik (su assist di Mertens) che segna il suo 116 goal in maglia azzurra, superando il record di Maradona.

RIPRESA:
Se il primo tempo ha regalato emozioni ed interessanti ribaltamenti di fronte , nel secondo tempo i ritmi calano. Nella ripresa, in effetti, il Napoli cerca solo di mantenere il risultato, nonostante l inferiorità numerica per l’espulsione di M. Rui per somma di ammonizioni. La Samp è forse più motivata ed attende l’occasione giusta. Occasione che non arriva perchè il Napoli si difende bene e lascia pochi spazi utili. L’ingresso di Zapata come terminale offensivo noon è servito ai blucerchiati per sistemare la pratica.