Napoli-Sassuolo: 3-1 Marika Fruscio dixit

0

Il mini turn over non ha minimamente influito sul rendimento della squadra che anche oggi al S.Paolo ha dato spettacolo. Il Napoli vince e convince offrendo un gioco bello, divertente, veloce e di qualità.

Bene tutta la squadra anche se c’è sempre qualche piccola imperfezione in difesa. Questa volta meno bene Chiriches che risulta impreciso nelle ri-partenze palla al piede. Maggio, invece, non fa rimpiangere Hysaj. Il veterano azzurro fa bene sia in fase difensiva e sia in impostazione, superando sempre i nero-verdi che sulla destra hanno fatto particolarmente fatica.

Il Napoli nel primo tempo macina occasioni nonostante un Sassuolo discreto che ha dato segni di miglioramento, provando a giocarsela perlomeno nei primi 15 minuti dove Sensi becca una clamorosa traversa.

Ma poi, nell’effettivo, è il Napoli ad essere pericoloso e trova il giusto vantaggio con Allan, aiutato da un passaggio sciagurato dello stesso Sensi. Il Sassuolo, seppur succube del  gioco azzurro, riesce a trovare il pareggio con Falcinelli che trafigge Reina di testa.

Ci pensa poi Callejon a riportare i partenopei in vantaggio da azione di calcio d’angolo . Consigli, disturbato da Insigne, devia la palla in rete.

RIPRESA: Bastano pochi minuti e Mertens, sugli sviluppi di un corner, sigla il tris. Bene Albiol nel suggerimento. Il Sassuolo fa fatica a reagire ed è anche sfortunato Cassata becca la traversa. E’ il giorno dei pali!!! Anche Zielinsky, subentrato ad Hamsik (reduce da un ottima prestazione dove mancava solo il goal) sul finale gara becca clamorosamente due pali.

Finisce 3-1. Tre punti preziosi. Il Napoli resta in vetta alla classifica