Napoli, scoppia un nuovo caso che porterà all’esonero di Carlo Ancelotti?

0
Carlo Ancelotti| Fonte Google immagini: contrassegnate per essere riutilizzate

Sono ben otto le partite in cui il Napoli non riesce a vincere. Durante queste gare, la squadra di Carlo Ancelotti è stata davvero irriconoscibile, con i calciatori azzurri che si sono smarriti improvvisamente. Ciò ha portato in discussione il nome del mister, il quale è diventato il principale responsabile della debacle azzurro rischiando seriamente il posto.

L’ennesima sconfitta contro il Bologna ha portato Carlo Ancelotti ad imporre un ritiro forzato alla squadra, un ritiro che i senatori non hanno condiviso. I vari Insigne, Allan, Mertens e altri, non erano d’accordo e, secondo alcune voci, stavano pensando ad un nuovo ammutinamento.

Dopo la pessima prestazione del San Paolo, quindi, in casa Napoli è scoppiato un nuovo caso, un caso che difficilmente si risolverà in tempi brevi e che, con molta probabilità, porterà all’esonero di Carlo Ancelotti. È impossibile, infatti, andare avanti con una squadra che non segue più il proprio allenatore.

Molti sono i nomi come possibile successore di Ancelotti. Nel caso in cui Ancelotti decida davvero di rinunciare al 50% del suo stipendio, il presidente potrebbe puntare da subito su un grande allenatore come Massimiliano Allegri o Luciano Spalletti.

Nel caso opposto, invece, tutto porterebbe a Gennaro Gattuso. Quest’ultimo, infatti, rappresenta un ottimo traghettatore per stimolare la squadra fino al termine della stagione. Tuttavia bisogna poi vedere la volontà dell’ex Milan di firmare solo per 6 mesi. Aurelio De Laurentiis, però, potrebbe convincerlo con un contratto di sei mesi con opzione per un altro anno in caso di raggiungimento della Champions League. Il nome di Gattuso, comunque, rappresenta quello più probabile. Si parla, infatti, già di possibili contatti tra i due.