Napoli, sirene tedesche per Mertens: ecco cosa chiede il belga per il rinnovo

0
Dries Mertens
Dries Mertens, foto di commons.wikimedia.org

In casa Napoli continua a tenere banco il caso rinnovo di Dries Mertens. L’attaccante belga è all’ultimo anno di contratto e quindi a luglio 2020 risulterà svincolato. Probabile però che in caso di mancato rinnovo il numero 14 azzurro possa dire addio già a gennaio, evitando quindi la cessione a parametro zero.

A fare la differenza in questa situazione vi è la clausola inserita sul contratto del giocatore. Mertens può liberarsi ad appena 10 milioni di euro. Tale clausola però è esercitabile solo da squadre non italiane. Questa misura precauzionale, adottata dopo il passaggio di Gonzalo Higuain alla Juventus, non è nuova alla politica societaria di Aurelio De Laurentiis.

Secondo quanto riportato dall’edizione odierna de Il Mattino, le sirene estere sono tante e provengono soprattutto dalla Germania, dove si son fatte avanti Bayern Monaco e Borussia Dortmund. Poi richieste da Spagna e Inghilterra, con infine quelle della Cina che non vengono minimamente considerate da Mertens. In tutto ciò comunque l’intenzione del calciatore appare chiara: l’obiettivo è la permanenza al Napoli.

Per poter rimanere però vi è bisogno del rinnovo contrattuale ed è qui che vi è un problema di distanza tra calciatore e società. Dries Mertens chiede un contratto di 3 anni a 4 milioni all’anno. Dall’altra parte Aurelio Di Lorenzo vorrebbe accordarsi con un biennale a poco più di 3 milioni di euro. Se non si riuscisse a colmare questa distanza, la partita contro l’Inter del 6 gennaio potrebbe anche essere l’ultima di Dries Mertens con la maglia del Napoli.