Napoli-Spal: 1-0, Marika Fruscio dixit

0

Partita prevedibile …Il Napoli fa il gioco, domina e la Spal si difende. Il copione fondamentalmente è questo: il Napoli è padrone del campo per 90 minuti, avvalendosi di un buon possesso palla ed ottime costruzioni di gioco. Sarri schiera tutti i titolari, segno che questa partita, seppur semplice, è fondamentale per riagganciare la vetta della classifica e per tenere a distanza la Juve.

Nel Napoli funziona tutto, Allan in particolare è scatenato ed è autore della rete del vantaggio. Il brasiliano, da conclusione ravvicinata, porta in vantaggio il Napoli e spezza le speranze alla povera Spal.

Certo che per i ferraresi il S.Paolo non è il campo migliore per cercare punti salvezza e l’unica alternativa che rimane è abbottonarsi bene per evitare il peggio. Ci prova solo Viviani dalla distanza, ma Reina è attento tra i pali.

Gli azzurri compiono un vero e proprio assedio nell’area avversaria e la Spal, in affanno, non riesce a reagire. Il possesso palla degli ospiti è raro e sterile e per i ragazzi di Sarri è semplice recuperare palloni e ripartire in velocità.

Il Napoli esprime il bel calcio che conosciamo, giocando nello stretto e a due tocchi.

Meret salva i suoi in tre occasioni. Tempestivo ed attento su Insigne, Koulibaly, Callejon.

RIPRESA

La musica non cambia: il Napoli attacca con ferocia agonistica e la Spal si difende. Ne deriva una partita a senso unico, gestita in toto dagli azzurri con un intelligente possesso palla. Il Var annulla un goal ad Hamsik per posizione di fuori gioco delle stesso capitano.

Il resto è una tranquilla gestione del vantaggio….

Il Napoli torna in testa alla classifica !