Napoli, Spalletti e la rinascita di Lobotka: ecco le mosse del tecnico

0
fonte: google immagini contrassegnate per essere riutilizzate

La strepitosa vittoria del Napoli per 4-0 ai danni della Lazio ha avuto un protagonista a sorpresa: si tratta di Stanislav Lobotka. I numeri del suo match sono stati impressionanti: 150 passaggi, 97% di passaggi riusciti e 9 recuperi palla. Una partita da centrocampista totale che ha attirato meritatamente le luci della ribalta.

La prestazione è stata sorprendente soprattutto alla luce del fatto che il centrocampista slovacco non giocasse da molto a causa di un infortunio. Il suo rientro, avvenuto in piena emergenza di reparto, è risultato decisivo.

Da considerare infatti è che l’ultima partita in Serie A giocata da titolare da Lobotka, prima di quella con la Lazio ovviamente, risale a settembre, quando nella seconda giornata di campionato il Napoli affrontava il Genoa. Da allora un lunghissimo infortunio rimediato con la nazionale.

Fino ovviamente al rientro, prima in Europa League con lo Spartak e infine con la sontuosa prestazione con la Lazio. Dietro la rinascita di Stanislav Lobotka, come analizzato nelle ultime ore dal Corriere dello Sport, vi è sicuramente la mano di Luciano Spalletti.

La differenza di gestione tra il tecnico di Certaldo e Gennaro Gattuso, suo predecessore, è palese. Il tecnico ex Roma si è mostrato sin da subito vicinissimo agli elementi della rosa che lo scorso anno hanno giocato pochissimo. Anche durante l’infortunio, Spalletti non ha mai perso occasione per avere colloqui individuali con Lobotka, al fine di tenerlo pronto per il suo ritorno in campo. Missione perfettamente compiuta.