Napoli, spuntano nuovi dettagli del contratto di Gennaro Gattuso

0
fonte: google immagini contrassegnate per essere riutilizzate

L’edizione odierna de La Repubblica ha fatto il punto della situazione del contratto che lega Gennaro Gattuso al Napoli. Le prime indiscrezioni, smentite poi col tempo, dipingevano il tecnico calabrese come traghettatore e quindi solo di passaggio sulla panchina azzurra. Ma le cose stanno diversamente.

Il contratto di Gattuso scade infatti a giugno 2021. Un anno e mezzo quindi, senza alcun nodo legato alla qualificazione o meno alla prossima Champions League. Vi è però, a dire il vero, un opzione al termine di questa prima stagione. Il contratto potrà cessare anche per volontà unilaterale. Se De Laurentiis non fosse soddisfatto dell’operato dell’allenatore azzurro potrebbe quindi decidere di terminare il rapporto alla fine della stagione attuale.

Ma per il momento è ancora presto per tirare le somme. Il presidente Aurelio De Laurentiis si è posto il mese di marzo come data di valutazione: se anche tale periodo dovesse risultare ancora troppo acerbo per analizzare la situazione, ecco che la decisione finale potrebbe slittare a giugno.

Nessuna fretta dunque, come peraltro da bene Gennaro Gattuso. Ora bisogna lavorare con calma e pedalare. All’orizzonte vi è ancora il campionato da portare a termine, con Coppa Italia e Champions League in cui il Napoli potrà ancora dire la propria. La parola quindi spetta al campo, per le dinamiche contrattuali ci sarà tempo più in là.