Napoli, una mancata vittoria con il Salisburgo potrebbe costare caro ad Ancelotti

0
Carlo Ancelotti| Fonte Google immagini: contrassegnate per essere riutilizzate

Nonostante la vittoria per 2-0 contro l’Hellas Verona in campionato, in casa Napoli la situazione continua a non essere dei migliori. La squadra non convince ed il gioco latita. La chiave tattica non è stata ancora trovata da Ancelotti, che ora dovrà affrontare un periodo importantissimo della stagione.

Alle porte infatti, nella giornata di mercoledì, vi è la gara di Champions League contro gli austriaci del Salisburgo. Il match è di vitale rilevanza nell’economia del cammino azzurro in Europa. L’eventuale vittoria porterebbe il Napoli ad un passo dagli ottavi: di contro, un pareggio o una sconfitta potrebbero complicare e non di poco la qualificazione.

Ancelotti è quindi chiamato a trovare il bandolo della matassa e alla svelta, perché le conseguenze di un fallimento europeo potrebbero essere drastiche ed immediate. In tal senso, stando a quanto riportato dall’edizione odierna de La Gazzetta dello Sport, una mancata vittoria in Austria da parte degli azzurri potrebbe non venire perdonata da Aurelio De Laurentiis.

Se non dovessero arrivare infatti i 3 punti, il passaggio del Napoli agli ottavi potrebbe essere compromesso e ciò significherebbe un fallimento di Ancelotti in un girone che sulla carta è completamente alla portata della squadra. E De Laurentiis, che ha scelto l’ex allenatore rossonero proprio per il suo curriculum europeo, potrebbe prendere quindi una drastica decisione.