domenica, Aprile 21, 2024
HomeSportCalcioNapoli-Villarreal 1-1... Marika Fruscio dixit!

Napoli-Villarreal 1-1… Marika Fruscio dixit!

Non basta il pareggio al Napoli per continuare l’avventura europea. Ora bisogna utilizzare tutte le energie utili in campionato e pensare, nell’immediato, alla difficile trasferta di Firenze. A Fuorigrotta gli azzurri hanno dominato per lunghi tratti la partita, quindi non si può parlare di un Napoli insufficiente. In campo i partenopei hanno creato, corso, lottato, ma le azioni offensive son risultate troppo sterili, imprecise e accompagnate da una dose massiccia di sfortuna. Sarri non prende sottogamba la partita e schiera gran parte dei titolarissimi. Qualche sostituzione in mediana dove, a sorpresa, non deludono Lopez e Valdifiori. Lopez è attivo e positivo, sia nel recupero palla che nella fase offensiva. Valdifiori gioca la sua migliore partita. Preciso nei passaggi e riesce a giocare bene un gran numero di palloni. Viene sostituito nel suo momento migliore. Hamsik è il migliore in campo ed al 17′ riesce a trovare la giusta finalizzazione dalla distanza, sfruttando un imprecisa respinta di Ruiz. Nel primo tempo un buon lavoro, ai fini del gioco, lo svolgono Mertens ed Insigne che, interscambiandosi spesso tra loro, da destra a sinistra, destabilizzano gli iberici. Ma tale dinamismo non porta ad efficaci conclusioni. I due fantasisti non riescono a trovare lo specchio della porta. Manca cinismo e precisione. Il VillaReal, per nulla remissivo, si difende bene e non rinuncia a pericolose ripartenze, sfruttando la velocità e l’intraprendenza di Bakambu. Nell’effettivo, però, è il Napoli a creare di più. Mertens, Insigne, Hamsik cercano più volte Gonzalo Higuain, ma il Pipita non riesce a concretizzare nessun pallone. Gonzalo, in evidente calo fisico, delude il San Paolo: spreca tanto ed è affannato nei movimenti.
RIPRESA:
Il Napoli è chiamato a chiudere la pratica, ma il Villarreal è attento a non lasciare spazi utili alla manovra azzurra. Gli azzurri son costretti ad alzare i ritmi sia in fase di possesso palla che in fase di non possesso, per evitare i  contropiedi pericolosi degli spagnoli. Gli iberici non son intenzionati a gettare la spugna e ci provano sempre, sfruttando le intraprendenze dei velocisti a disposizione. Il pareggio lo sigla Pina con un tiro-cross che beffa Reina, immobile tra i pali. Una doccia gelata che costringe il Napoli a cercare alla disperata due goal utili per la qualificazione. Un impresa impossibile, nonostante l assedio finale. Ci provano di continuo Mertens, Insigne, lo stesso Higuain da posizione defilata e Jorginho con un tiro al volo insidiosissimo. Manca precisione e fortuna in tutti i tentativi. Finisce cosi, con tanti punti di domanda  e con tanto amaro in bocca.
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE...

ULTIMISSIME