Napoli, aggredita un’altra negoziante cinese nella “Chinatown” di Gianturco

0
Alcune donne cinesi durante un incendio a Chinatown
Alcune donne cinesi durante un incendio a Chinatown

Oramai viene chiamata “ChinaTown”. E’ una piccola zona a ridosso dell’area industriale di Gianturco. Le vie sono costellate da negozi cinesi, che sempre più spesso negli ultimi tempi sono soggetti a rapine. Questo pomeriggio, dopo l’orario di chiusura, è toccato ad una giovane donna cinese.

Ore 17:30. La 38enne esce dal suo negozio, in via Carlo di Tocco. Una serata come tante. Infila le chiavi nella macchina e sale sulla vettura. Mentre sta per mettere in moto, due malviventi  a bordo di uno scooter la tamponano e la costringono a scendere. Una volta fuori dalla vettura, la picchiano a sangue con calci e pugni fino a quando la donna non si  accascia a terra. A questo punto le rubano il portafoglio e il cellulare.

Preso il bottino, scappano lasciando a terra la giovane vittima. Dopo pochi minuti alcuni passanti hanno soccorso la negoziante e l’hanno accompagnata in pronto soccorso dove le sono state diagnosticate numerose contusioni e politraumi in varie parti del corpo. Al momento la polizia sta indagando sull’accaduto.