Secondo TuttoJuve la Juventus non paga la clausola per Higuaín

0

È arrivata in serata una clamorosa frenata nell’affare dell’estate che vedrebbe Gonzalo Higuaín trasferirsi dal Napoli alla Juventus. Secondo quanto riportato infatti da Tuttojuve.com, la Juventus non sarebbe disposta a pagare la clausola rescissoria interamente in denaro. Domani ci sarà il primo incontro ufficiale tra le due società in occasione dell’assemblea di lega e finalmente si inizierà a intavolare la trattativa. Il contratto di Gonzalo Higuaín prevede una clausola rescissoria di 94 milioni di euro pagabili in due tranche. Ma la Juventus, non volendo sborsare tutto questo denaro, vorrebbe convincere il presidente Aurelio De Laurentiis ad abbassare il prezzo aggiungendo qualche contropartita tecnica di gradimento del Napoli. I nomi sono quelli di Simone Zaza, Roberto Pereyra e Daniele Rugani. L’indiscrezione raccolta da TuttoJuve vorrebbe addirittura la Juventus disposta a non sborsare più di 40 milioni di euro, quindi bisognerà mettersi d’accordo sulle valutazioni dei giocatori. In teoria considerai i prezzi di 25 milioni di euro per Zaza, 18 milioni di euro per Pereyra e 20 milioni di euro per Rugani, arriveremmo già a 63 milioni di euro di quotazione, quindi la Juventus dovrebbe sborsarne circa 31. Il problema è che il Napoli non necessariamente sarà d’accordo con queste cifre e a quel punto conterà anche molto la volontà del giocatore, che fin qui non si è espresso ma che da quanto trapela pare essere intenzionato a terminare la sua avventura all’ombra del Vesuvio. Trattative a parte, Il Pipita è atteso al ritiro del Napoli il 25 luglio, ma sicuramente si saprà qualcosa prima. Domani è sicuramente un giorno chiave in questo senso perché il Presidente Aurelio De Laurentiis sarà quasi costretto a dover dire qualcosa.