Nuovo attacco di De Luca alla movida: “Giovani scambiano i bicchieri, bisogna essere responsabili”

Il governatore della Campania preoccupato per l'aumento dei contagi tra i giovani

0
Vincenzo De Luca presso l'Ospedale "Luigi Curto" di Polla (SA)

Il presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca, torna a parlare e a rivolgersi ai giovani che non rispettano le misure di sicurezza. A margine di un evento organizzato a Salerno, il governatore ha bacchettato gli irresponsabili e chiesto maggiore attenzione in virtù dell’aumento dei contagi nella fascia giovanile:

“I giovani bevono dallo stesso bicchiere? Sono idioti. Devono sapere che si muore di Coronavirus. Questo dato lo stiamo sottovalutando, pensiamo che sia una stupidaggine.

Cominciamo ad avere non solo contagi nella fascia giovanile dai 15 anni in su, ma cominciamo ad avere problemi sanitari gravi, non piccole questioni sanitarie, gente che va in terapia intensiva, aggiunge.

“Ci sono alcune fasce giovanili che continuano, come le vecchie abitudini della ‘movida’, a scambiarsi perfino i bicchieri quando si beve la birra o un alcolico. Questi sono comportamenti idioti, oltre che masochistici. Si muore di coronavirus.

I giovani devono andare incontro anche a questa estate con grande serenità e allegria, incontrandosi, divertendosi, ma tutelando la propria salute, cioè la propria vita. Questo lo dico anche e soprattutto a chi ha in famiglia una persona anziana, un nonno o una nonna e a chi ha bambini. È il tempo di essere estremamente prudenti e responsabili. Se sarà così, usciremo fuori da questa stagione davvero drammatica per il nostro Paese”.