Nuovo Dpcm, Campania zona arancione: arriva la protesta di De Luca

0
Vincenzo De Luca, presidente Regione Campania, fonte Di Jack45 - https://commons.wikimedia.org/wiki/File:Vincenzo_De_Luca_2015.jpg, CC BY 3.0, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=53452665
Vincenzo De Luca, presidente Regione Campania, fonte Di Jack45 - https://commons.wikimedia.org/wiki/File:Vincenzo_De_Luca_2015.jpg, CC BY 3.0, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=53452665

Fino a qualche ora si è parlato del nuovo Dpcm firmato dal premier Giuseppe Conte in nottata, dove sono stati decisi i provvedimenti da adottare nelle varie regioni in base alla gravità della pandemia. Stando a quanto ipotizzato fino alla messa in onda della diretta di Conte su Facebook, la Campania sarebbe dovuta rientrare nella Zona Arancione. Da alcune dichiarazioni fatte dal governatore della Regione Vincenzo De Luca, la decisione del Governo avrebbe generato in lui molto scontento. Il governatore della regione avrebbe infatti preferito che la Campania fosse inserita nella Zona Rossa, ovvero la fascia in cui rientrano le zone più a rischio.

LA PROTESTA DI DE LUCA – Nella zona arancione rientrano tutte le regioni di rischio medio-alto. In queste ultime ore si è ipotizzato che tra le varie zone sarebbe rientrata in questa fascia anche la Campania. Questa decisione avrebbe creato lo scontento in De Luca che a questo Dpcm ha voluto rispondere con sarcasmo:

“stabilisce il blocco della mobilità dalle 22 alle 5. Sembra francamente che sia una misura più che contro il Covid, contro il randagismo, visto che non interessa il 99 per cento dei cittadini.  Ma la cosa grave è che, nel frattempo, non si decide nulla rispetto alle decine di migliaia di persone che, nei fine settimana, nelle domeniche, si riversano in massa sui lungomare e nei centri storici, senza motivi di lavoro o di salute, e nell’assenza di ogni controllo”. 

Infatti nelle zone rosse, a differenza delle zone arancioni e verdi, verrà proibito lo spostamento anche all’interno del Comune stesso. Per quanto riguarda le Regioni più a rischio si può dire che verrà applicato un vero e proprio “lockdown” mirato. Riguardo ciò, il governatore della Campania si è espresso contro la decisione del Governo. Tra le richieste fatte, De Luca aveva infatti proposto: “Misure omogenee e semplici su tutto il territorio nazionale, dato che il contagio è ormai diffuso in tutto il paese”.

AGGIORNAMENTO DELLA DIRETTA DELLE 20:30 – Da pochi minuti è andata in onda su Facebook la diretta di Giuseppe Conte. Il premier ha presentato il nuovo Dpcm che verrà applicato dal 5 novembre fino al 3 dicembre. Da quanto trapelato, la Campania è stata inserita nella Zona Gialla.