Nuovo DPCM, eliminazione delle zone rosse a Natale? Le possibili misure

0
Stato di emergenza fino al 30 aprile, Restrizioni natalizie, Dpcm del 3 dicembre, Lockdown anticipato, Nuove restrizioni, Semi - lockdown, Nuovo Dpcm, Nuovo dcpm, Bonus in busta paga, Reddito di emergenza, 4 maggio, Riaperture anticipate
Giuseppe Conte, Fonte Flickr

L’ultimo DPCM del presidente Giuseppe Conte terminerà il prossimo 3 dicembre. Per quella data, sarà necessario un nuovo decreto che, secondo le ultime indiscrezioni, dovrebbe essere meno stringente.

Le ultime indiscrezioni rivelano della possibilità di eliminare del tutto le zone rosse, almeno per il periodo natalizio, e dividere l’Italia in sole zone gialle ed arancione con regole meno stringenti rispetto a quelle attuali.

Il ‘decreto Natale‘, infatti, dovrebbe prevedere per le zone gialle l’eliminazione totale del coprifuoco, con bar e ristoranti che potrebbero rimanere aperti fino alle ore 23. Inoltre, come già previsto attualmente, non vi saranno limiti in merito alla mobilità.

Nelle zone arancioni, invece, vi dovrebbero essere regole un po’ più stringenti, con il coprifuoco fino alle 23. L’apertura di bar e ristoranti, invece, dovrebbe essere fino alle ore 18. In merito allo spostamento, potrebbe essere consentito solo all’interno della propria regione.

Si lavora, inoltre, alla possibilità di svolgere il cenone di Natale in famiglia strettamente con i parenti. È necessario sottolineare che al momento queste sono solo delle ipotesi e tutto dipenderà dall’andamento del contagio nei prossimi giorni. Solo nel caso in cui l’indice Rt scenderà al di sotto dell’1, sarà possibile trascorrere un Natale senza particolari restrizioni.