Nuovo lockdown a Cesa, le restrizioni del sindaco Enzo Guida

A Cesa torna l'incubo del lockdown dopo alcune severe, ma necessarie, restrizioni da parte del sindaco Enzo Guida.

0
Coprifuoco sempre alle 22, Nuovo lockdown a Cesa, Coprifuoco posticipato, Lockdown prolungato, Zona rossa prolungata, Zona arancione, Comuni a rischio zona rossa, Regioni in zona bianca
Nuovo Dpcm, Fonte MilanoBIZ

A Cesa la situazione non è delle migliori, i contagi stanno aumentando implicando la necessità di un nuovo lockdown. Una decisione, quella presa dal sindaco Enzo Guida, essenziale per evitare ulteriormente la diffusione del virus.

LE “NUOVE” MISURE – Dopo il ritorno in zona arancione della Campania, sembra che purtroppo il piccolo comune in provincia di Caserta non potrà usufruire degli stessi vantaggi. Di conseguenza nemmeno gli abitanti, i quali dovranno invece seguire le ultime restrizioni istituite dal sindaco per proteggere i suoi concittadini.

Tali “nuove” misure riguardano principalmente numerose chiusure. I bar dalle 14 di sabato fino alle 5 di lunedì, i circoli sociali e le sede di associazioni. A questi si aggiungono il parco giochi “Padre Lepre”, la piazzetta interna al luogo denominato ex “Palestra del Fanciullo”, il campo sportivo e la biblioteca comunale. Infine chiuderà anche le consulte comunali degli Anziani, pensionati e diversamente abili, oltre al cimitero locale, quest’ultimo solo nei fini settimana.

Inoltre sono ovviamente vietati ogni tipo di assembramenti, che sia nelle piazze, strade o spazi pubblici comunali.

I DATI – La causa del nuovo Lockdown a Cesa è una grave incidenza dei contagi. Nel periodo complessivo dal 12 al 18 aprile, infatti, il comune campano conta il 27% della popolazione positiva (507,40), a fronte del 10,68% per l’intera regione (232,38).

Dati particolarmente importanti, che necessitano sicuramente l’impiego di misure più restrittive per migliorarli.