Nzonzi, Karsdorp e Olsen valgono oro: la Roma può incassare 30 milioni

I tre esuberi giallorossi stanno trovando spazio e continuità. Dalle loro cessioni la Roma può racimolare un bel tesoretto

0
Steven N'Zonzi, fonte Di Антон Зайцев - https://www.soccer.ru/galery/1078262/photo/760426, CC BY-SA 3.0, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=74225248
Steven N'Zonzi, fonte Di Антон Зайцев - https://www.soccer.ru/galery/1078262/photo/760426, CC BY-SA 3.0, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=74225248

La principale missione del direttore sportivo Petrachi da quando è approdato alla Roma era quella di cedere i giocatori che non hanno reso al meglio negli ultimi anni e rimpiazzarli con elementi di qualità e prospettiva.

Missione parzialmente riuscita al ds, che ha ceduto vari elementi a titolo definitivo e piazzato qualche esubero in prestito. E’ il caso dei vari Nzonzi, Olsen e Karsdorp che nella capitale non hanno certo lasciato un buon ricordo.

Il francese è finito al Galatasaray ed in breve tempo è divenuto il perno del centrocampo, a vederlo sembra un giocatore completamente diverso rispetto a quello apprezzato a Roma. Il club turco sta pensando di esercitare l’opzione per il riscatto che porterebbe nelle casse di Trigoria 13 milioni di euro.

Ottimo inizio anche per il portiere svedese, chiamato a difendere la porta del Cagliari dopo l’infortunio di Cragno. Il rendimento nelle prime uscite è stato elevatissimo ed anche nell’ultima sfida con i giallorossi all’Olimpico è stato uno dei migliori in campo. Prestazioni che potrebbero spingere i sardi ad acquistare il giocatore a titolo definitivo a fine stagione.

Sta facendo bene anche Rick Karsdorp, che nella capitale è stato più in tribuna che in campo. L’olandese è tornato al Feyenoord collezionando 4 presenze e 1 rete in Europa League contro il Porto. Qualora i tre giocatori venissero acquistati a titolo definitivo la Roma racimolerebbe la bellezza di 30 milioni di euro, cifra che Petrachi reinvestirebbe sul mercato.