Obbligo mascherina all’aperto: sanzioni da 400 a 1.000 euro per chi non rispetta le regole

La multa sarà destinata non solo ai cittadini ma anche agli esercizi commerciali che non faranno rispettare tale obbligo

0
Mascherine all'aperto, Alternativa al vaccino
Mascherine, Fonte Wikimedia Commons

Il nuovo dpcm predisposto dal premier Giuseppe Conte dovrebbe subire uno slittamento in termini di entrata in vigore, tuttavia, per quanto riguarda l’obbligo di utilizzo della mascherina all’aperto la norma dovrebbe essere attiva sin da subito.

Ciò che decreterà l’ufficialità della suddetta misura restrittiva sarà la decisione del Consiglio dei ministri prevista per domani. Tra i testi circa i quali governo dovrà discutere l’approvazione ci saranno anche sanzioni amministrative da 400 a 1.000 euro per chi non rispetterà  tale obbligo.

La cosa da tenere a mente è che le multe non saranno destinate solo ai cittadini, ma anche ai locali che non faranno rispettare l’obbligo. Il valore della sanzione sarà lo stesso – da 400 a 1.000 euro – ma con in più la possibilità di una sanzione amministrativa accessoria con la chiusura dell’esercizio o dell’attività da 5 a 30 giorni.

Dunque a partire dall’8 ottobre, così come avviene già nelle Regioni della Campania e del Lazio, sarà previsto “l’obbligo di avere sempre con sè, al di fuori della propria abitazione, dispositivi di protezione individuale, con possibilità di prevederne l’obbligatorietà dell’utilizzo anche all’aperto allorché si sia in prossimità di altre persone non conviventi, e comunque con salvezza dei protocolli anti-contagio previsti per specifiche attività economiche e produttive, nonché delle linee guida per il consumo di cibi e bevande”.

Saranno inoltre esenti dall’utilizzo della mascherina all’aperto coloro che svolgono attività motoria (purché sia rispettata la distanza di 2 metri), chi va in moto, in bici, o chi va in auto da solo o con i propri congiunti.