Offese e minacce all’arbitro Oliver e alla moglie. Uefa annuncia condanne

0
Uefa, fonte By UEFA - Own work, Public Domain, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=25452519
Uefa, fonte By UEFA - Own work, Public Domain, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=25452519

Gli account social dell’arbitro Oliver e della moglie Lucy finiti nel mirino degli haters, è questo quanto accaduto nei giorni seguenti alla gara di Champions League tra Real Madrid e Juventus a causa del rigore concesso dal fischietto ai Blancos a pochi secondi dalla fine. Offese, minacce e insulti sessisti soprattutto per la donna, con frasi del tipo “Devi crepare tu e quel pezzo di merda di tuo marito” oppure “Mena tuo marito bastardo”. La polizia britannica ha aperto un’indagine e chiuso gli account, ma come se non bastasse la moglie di Oliver ha continuato a ricevere messaggi minacciosi e offensivi anche sul cellulare, il cui numero inspiegabilmente era stato pubblicato su internet. Nel frattempo la Uefa condanna tutti i protagonisti delle offese subite da Oliver, un funzionario dell’ente europeo si è espresso in questo modo ai microfoni della BBC:

“Siamo in contatto con lui per dargli tutto il nostro appoggio e confidiamo pienamente nelle autorità competenti, perchè prendano provvedimenti nei confonti di quelle persone che si sono comportate in maniera inapproriata dentro e fuori i social network”.