OMS sulla pandemia: “Improbabile che si concluda entro il 2021”

Nonostante le speranze di molti, l'OMS pensa sia improbabile che la pandemia si concluda quest'anno.

0
OMS sul COVID, Improbabile la fuga, Giulio Tarro ottimista, OMS sulla pandemia, Micro zone rosse, Coronavirus del raffreddore, Contagi sottostimati, Variante inglese e sudafricana, Variante, Variante COVID, Calo curva dei contagiDurata lockdown, Insensata la lotta, Mini focolaio a Miano, Iss, Record di infetti, Folla al Cotugno, Aumento contagi
Coronavirus, Fonte Pixabay, autore Mattthewafflecat

Recentemente l’OMS è intervenuta riguardo alla pandemia mondiale, che continua tutt’ora a fare vittime. Il tutto per affermare che il COVID-19 è ben lontano dall’essere sconfitto. E potrebbe, di conseguenza, non esserlo affatto entro la fine dell’anno.

L’OPINIONE DI MICHAEL RYAN – Non è un segreto per nessuno che dall’arrivo del coronavirus tutto è cambiato. La vita di innumerevoli cittadini infatti varia costantemente, in funzione dei nuovi decreti. La speranza di molti è quindi che tutta questa situazione finisca presto. Idealmente entro il 2021, soprattutto considerando che abbiamo più vaccini a nostra disposizione. Ebbene Michael Ryan, direttore del programma emergenze dell’OMS, è di tutt’altra opinione.

In effetti dichiara: «Capisco che siamo tutti stanchi, ma il controllo è nelle nostre mani, ci stiamo avvicinando alla luce alla fine del tunnel. Non è realistico ed è prematuro pensare di poter porre fine alla pandemia entro la fine dell’anno».

Tuttavia questo non preclude, secondo l’esperto, la possibilità di ridurre le vittime del virus. In tal senso, il direttore afferma che: «[…] si possano ridurre i ricoveri e le morti, per porre fine alla paura e alla tragedia di questa emergenza».

POSSIBILE SOLUZIONE – Come, è la domanda che potremmo porci e la risposta è semplice, la campagna vaccinale. Infatti, secondo alcuni dati forniti da paesi, dove i vaccini sono disponibili, è effettivamente possibile frenare la diffusione del COVID-19 attraverso la vaccinazione. Sempre, quindi, riguardo la pandemia e l’eventuale soluzione per combatterla, il direttore del programma di emergenza dell’OMS continua dichiarando che: «Se funzioneranno non solo sui decessi e sulle ospedalizzazioni ma anche sulle dinamiche di trasmissione, potremo presto riprendere il controllo della situazione».