Ondata di fondi per la dispersione scolastica. Anche Giugliano tra i comuni destinatari.

Come spiega l’Assessore alla Pubblica istruzione Miriam Marino “Il nostro progetto prevede la realizzazione di aule didattiche, laboratori e cucine attrezzate ed altre attività finalizzate a combattere l’abbandono”

0
Giugliano
Giugliano in Campania, Wikipedia

GIUGLIANO – Si parla di 50 milioni di euro per il fondo contro la dispersione scolastica stanziato dal Ministero della Pubblica istruzione su tutto il territorio nazionale.

Il Decreto interministeriale è stato firmato dai Ministri dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, dell’Interno e della Giustizia e Giugliano è tra i comuni beneficiari dei predetti contributi.

L’Assessore alla Pubblica istruzione, Miriam Marino, informa che questi finanziamenti si vanno a sommare a quello già attribuito dal Ministero dell’Interno con il progetto “DIGA – Lotta alla Dispersione a Giugliano per la Legalità.

I fondi del PON Scuola serviranno per finanziare progetti didattici nelle scuole per contrastare la dispersione scolastica realizzando aule didattiche, laboratori cucine attrezzate, introducendo altre attività quali percorsi d’istruzione e formazione professionale di cuochi ed altre figure del settore alberghiero.

292 le aree selezionate dal dicastero guidato dal Ministro Bussetti, ben 71 comuni si trovano in Campania tra cui Giugliano.

Ecco l’elenco completo dei comuni beneficiari della provincia di Napoli:

Afragola, Anacapri, Arzano, Boscoreale, Boscotrecase, Brusciano, Caivano, Calvizzano, Cardito, Casalnuovo di Napoli, Casamicciola Terme, Casavatore, Casoria, Castellammare di Stabia, Cercola, Crispano, Ercolano, Frattamaggiore, Frattaminore, Giugliano in Campania, Gragnano, Marano di Napoli, Mariglianella, Marigliano, Melito di Napoli, Monte di Procida, Napoli, Nola, Pomigliano d’Arco, Portici, Pozzuoli, Quarto, Sant’Anastasia, Sant’Antimo, Sorrento, Terzigno, Torre Annunziata e Torre del Greco.

Nell’elenco sono inserite anche altre aree della Regione Campania.

Benevento, Salerno, Caserta e Avellino quali capoluoghi. A seguire alcune loro province quali  Mugnano del Cardinale, Aversa, Castel Volturno, Cesa, Maddaloni, Marcianise, Santa Maria Capua Vetere, Eboli, Castel San Giorgio, Sarno, Scafati.