Ora in TV: le preferenze degli italiani

0

Il pubblico televisivo è molto cambiato negli ultimi anni. Da un lato oggi è possibile vedere la tv anche in altri modi, non solo seguendo il broadcast dei principali canali televisivi; dall’altro lato sempre più spesso si prediligono servizi in streaming, o si guardano programmi che un tempo non erano così diffusi. Basta guardare cosa trasmettono ora in TV per comprendere quali siano le passioni principali del pubblico italiano.

Sport e serie TV
Questi sono i due elementi principali che costituiscono il menu dell’appassionato di televisione italiano. Lo sport è di certo tra i programmi più seguiti, anche quando non si tratta necessariamente di calcio. Certo è che gli sport tradizionali sono tra i programmi che la fanno da padrone. Se in tv c’è una partita (di qualsiasi genere), un gran premio o la MotoGP di certo l’audience sarà altissima. Questo anche in virtù del fatto che buona parte delle manifestazioni sportive è visibile solo su canali a pagamento; quindi quando tali eventi sono trasmessi in chiaro il numero di appassionati che accorre è enorme. L’altra passione degli ultimi anni è quella per le serie TV. Ci sono ovviamente dei titoli che sovrastano gli altri in quanto a numero di telespettatori, ma in linea generale qualsiasi appassionato di tv italiano segue almeno 3 serie contemporaneamente.

Modalità di visione
Fino a qui nessuna novità, anche in passato gli italiani amavano calcio, MotoGP, formula 1 e serie TV. Ciò che è cambiato nel tempo è anche la modalità con cui si può assistere a questo tipo di programmi. Ormai una fetta enorme di pubblico non utilizza più i classici canali, prediligendo l’offerta in streaming attraverso la rete internet. Un’ampia fetta di pubblico guarda la tv sullo smartphone, quindi anche fuori casa. Oltre a questo sempre più spesso le serie Tv vengono viste tutte d’un fiato, scaricandone un’intera stagione per poi guardarla quando lo si desidera. Questo è possibile grazie allo streaming e all’offerta in rete delle tv generaliste, ma anche di vari canali e servizi dedicati. Una modalità del tutto nuova, che non costringe più ad attendere lo specifico giorno della settimana in cui è possibile vedere la nuova puntata della serie tv di cui si è appassionati.

Come funziona l’Auditel oggi
Oggi come in passato l’Auditel funziona ancora raccogliendo i dati di un ristretto numero di spettatori televisivi, che appartengono a un panel costruito ad arte. Ma non solo, negli ultimi anni infatti anche l’Auditel si è adeguata alla realtà odierna. Oggi infatti rileva anche la visione in differita e in streaming dei programmi televisivi. Questo permette di analizzare in modo più preciso il comportamento dei telespettatori italiani. Anche se non è possibile analizzare la visione dei programmi attraverso servizi dedicati, o per i programmi scaricati dai siti pirata. In ogni caso dall’analisi dell’Auditel risulta che una buona fetta di italiani utilizza di preferenza lo smartphone per guardare i contenuti in streaming; solo un numero esiguo di soggetti usa abitualmente la smart tv approfittando di tutti i nuovi servizi disponibili su questo tipo di dispositivo.