Orgoglio Parma, battuta l’Udinese 1 a 0

0

Dopo il già sorprendente pareggio di San Siro, il Parma realizza una seconda impresa in pochi giorni sconfiggendo una spenta Udinese e dimostrandosi più forte del fallimento della società.

La squadra di Donadoni, dopo vari mesi passati tra speranze disilluse e presidenti “mariuoli”, sembra aver trovato la giusta condizione mentale per affrontare la restante parte di campionato e torna alla vittoria dopo tre mesi di astinenza grazie al primo goal italiano di Varela.

Nel Parma si rivede Lodi dopo le polemiche di qualche giorno fa, nell’Udinese invece spazio a Aguirre al fianco dell’inamovibile Di Natale. L’avvio è lento e solo dopo 30′ il primo sussulto con un tiro di Coda parato da Karnezis in calcio d’angolo. Nei restanti 15′ troppo poco fa l’Udinese, con una sola azione degna di nota, un po’ meglio invece il Parma ma la prima frazione si chiude comunque con un poco intrigante 0 a 0.

Secondo tempo che si apre con l’ingresso in campo di Allan e Thereau, eppure è ancora il Parma a rendersi più pericoloso e al ’70 arriva il goal del meritato vantaggio. Reazione bianconera poco convinta e, tranne qualche uscita di Mirante, sono ancora i ducali a mancare di poco il 2 a 0.

Al triplice fischio il Parma può,finalmente, sorridere; dura battuta d’arresto invece per l’Udinese, Stramaccioni ha deciso di mandare la squadra in ritiro sino alla gara con il Palermo