Oscar Branzani e Eleonora Rocchini: i presunti tradimenti e il nome della possibile amante!

0

Che ormai la coppia formata da Oscar Branzani ed Eleonora Rocchini si sia sfasciata è chiaro a tutti. E lo dimostrano i rispettivi post fatti l’uno e l’altro sui propri social. La motivazione principale? Un possibile tradimento da parte di Oscar.

Sono girate voci circa il fatto che Eleonora sarebbe venuta a conoscenza di un presunto tradimento dell’ormai ex fidanzato a causa di alcune notizie circolate sul web e che ci abbia quindi creduto. Oscar, dal canto suo si è difeso così: Rispetto ogni decisione di una persona alla quale tengo, ma non rispetto le persone che non mi conoscono e che con profili fake fanno insinuazioni”

C’è addirittura chi ha azzardato il nome di questa presunta amante: una certa Elena Z. Ha aggiunto inoltre in sua difesa: “Su presunti avvistamenti di ieri sera in comportamenti da single. Non mi sono mai sentito single in questo periodo di crisi e per questo non ho mancato di rispetto a chi amo”. E ancora: “So per certo che in un momento di rabbia si possono dire e fare cose su IG che noi stessi non vogliamo e non pensiamo per frustrazione e paura” “Io ho la coscienza pulita e in questo periodo i miei sentimenti invece che distruggersi si sono rafforzati, ma le cose si fanno in due”.

Il ragazzo ha poi lasciato un barlume di speranza a tutti i fan della coppia che sperano ancora di vedere i due ragazzi insieme come un tempo. Ha infatti dichiarato: “Il mio porto è sempre quello sicuro”.

Eleonora invece, sul suo profilo Instagram ha pubblicato un post nel quale faceva comprendere ai suoi fan e followers che la sua storia con Oscar fosse realmente finita. “Ringrazio ogni persona che è entrata nella mia vita portandomi qualcosa di bello, anche se poi me lo ha strappato via, mi avete insegnato tanto!”

 “Non importa per quanto tempo mi avete fatto stare bene… mi avete fatto stare bene, e questo è l’importante! Sono contenta di aver difeso le persone che amavo anche quando non lo meritavano. Contenta di non aver mai sporcato o infangato a parole distruggendo qualcuno, soprattutto a me vicino, solo perché esso mi voleva fare la guerra”.