Dopo Osvaldo, anche Ronaldinho si dedicherà alla musica: “Il calcio mi ha stancato!”

0

Certi giocatori hanno fatto la storia del calcio. L’epoca d’oro di fine anni 90-inizio anni 2000 ha portato in auge diversi fenomeni mondiali. Tra questi sicuramente un certo Ronaldinho. Chi non ricorda le gesta di questo grande campione che fu, che farebbe invidia anche ai Messi e Cristiano Ronaldo di oggi. Altri tempi, altro calcio, non c’è dubbio. Nel frattempo, lo stesso Dinho, per gli amici, ha fatto un annuncio importante ai suoi “fans”: smetterà di giocare a calcio tra un anno per dedicarsi a una possibile carriera di cantante.

Sì, avete proprio letto bene. Una di quelle notizie a dir poco scioccanti, che ti lasciano a bocca aperta. Lo ha comunicato lui stesso durante un evento pubblico svoltosi a New York, secondo quanto riportato da alcuni media brasiliani. Queste le parole dell’ex fuoriclasse brasiliano, che seguirà le orme dell’ex Juve Osvaldo, anch’egli con un futuro annunciato nella musica: “Ormai sono vecchio, ho 36 anni. Continuerò a giocare per un altro anno, poi mi dedicherò ad altri progetti legati alla musica e al calcio, che sono tra le mie passioni”. La fine di un ciclo, forse, non proprio gloriosa. Da Barcellona al Milan, passando per il Psg. Un campione del calcio e, chissà, anche nella musica. Magari vedremmo cantare Ronaldinho accanto a Gigi D’Alessio. Tutto è possibile in questo pazzo mondo. E pensare che sarebbe potuto finire al Pescara in questo ultimo scorcio di carriera. Ora ci finirà, al massimo, come cantante.