Padalino pm di Torino: “Potrebbe trattarsi di un incidente”

0

Padalino Andrea, pm di Torino, sembra escludere l’ipotesi dell’errore umano. La bomba carta potrebbe essere esplosa da sola tra i seggiolini dello stadio

 

Il pm di Torino il signor Andrea Padalino sembra aver smentito la prima versione che diceva che la bomba carta lanciata ieri durante il derby Torino – Juventus, non sia stata lanciata dai tifosi della Vecchia Signora, ma sia scoppiata i seggiolini dov’erano i tifosi granata.

“Non è stato nemmeno un lancio maldestro ha detto Padalinodoveva fare un botto coreografico, ma qualcosa è andato storto ed è finita per esplodere tra i seggiolini”.

Le schegge dei seggiolini ha procurato il ferimento di 11 persone. Il pm Padalino sostiene che a confondere le idee è stato un fumogeno lanciano dai tifosi bianconeri qualche secondo prima. A questo punto sembra che prenda banco l’ipotesi dell’incidente.

Padalino, pm di Torino

In totale sono state arrestate 15 persone che avranno il daspo. Otto tifosi del Torino sono stati denunciati per l’invasione di campo al termine della partita. Un ultrà della Juventus è stato a sua volta denunciato per possesso di fumogeni, mentre uno steward dello Stadio Olimpico è stato multato per aver fatto entrare irregolarmente nell’impianto un tifoso bianconero.

Nelle prossime ore Padalino presenzierà all’udienza di convalida degli arresti avvenuti domenica. Due dei tifosi della Juventus arrestati dopo la partita erano stati inoltre già puniti con il daspo. La polizia analizzando i filmati in possesso ha individuato un secondo uomo responsabile dei danni al pullman della Juventus all’arrivo nello stadio.