Paestum, tra parco ampliato e Borsa mediterranea del turismo

0

Grandi novità per il sito archeologico di Paestum. Quelli che fino all’anno scorso erano gli scavi meno visitati della Campania godranno adesso di nuove possibilità.
Un decreto firmato oggi dal ministro per i Beni e le attività Culturali Dario Franceschini allarga i confini dell’area, puntando a un rilancio deciso del sito. Il nuovo percorso comprenderà l’intera lunghezza della cinta muraria – perfettamente conservata- e un progetto di riqualificazione degli ex stabilimenti Cirio. Gli edifici industriali accoglieranno spazi espositivi per mostri, caffè e servizi al pubblico di vario genere.
“Una grande sfida”, quella che aspetta la località cilentana, come afferma il neo direttore Gabriel Zuchtriegel che annuncia un nuovo corso. Un corso 2.0 che vedrà l’uso delle nuove tecnologie in maniera sempre più massiccia.
Novità che arrivano alla vigilia di un appuntamento importante. Paestum ospiterà, dal 28 ottobre al 1 novembre la 18° Borsa mediterranea del turismo archeologico. In quest’occasione le peculiarità del sito saranno oggetto di studio per esponenti della comunità archeologica internazionale, in una cinque giorni che affronterà numerosi altri temi. Dalle attività ricettive ai nuovi sbocchi occupazionali, passando per le specialità enogastronomiche del Parco nazionale del Cilento e Vallo di Diano in cui Paestum sorge.